Val di Fiemme (Tn), elogio dello sciare lento

Scritto da Maurizia Ghisoni | dicembre 20, 2018 0

Fiemme inv 0151

In Trentino, c’è uno scampolo di Val di Fiemme che, per gli amanti dello sci nordico, è sinonimo di piccolo eden, grazie a un’ottantina di chilometri di piste perfettamente innevate, che si snodano tra radure inondate di sole, boschi di abeti e cirmoli, giganti di roccia che si chiamano CatinaccioLatemar.

Scivolare sui candidi binari dello stile classico o tenere il centro pista in perfetto skating style, avvolti da una natura così bella e così forte, non ha davvero prezzo e regala un’incredibile senso di benessere e libertà.

Fiemme inv 2737

Questo angolo di paradiso si chiama Passo Lavazè e altro non è che un altipiano a 1800 metri sul livello del mare, che collega la Val di Fiemme all’Alto Adige e offre un’attrezzato Centro del Fondo con servizi all’avanguardia. Su queste piste sono state organizzate gare di Coppa del  Mondo di Sci Nordico e molte squadre nazionali scelgono Lavazè per gli allenamenti in altura.

Un’ottantina di chilometri di piste, dicevamo, che da Lavazè arrivano al Passo Oclini e poi al Santuario di Pietralba, nel comune di Nova Levante (Bz). Piste per tutti i gusti e capacità, a cominciare dalla facile Campiol lunga 4 km e mezzo, che si snoda su un’area interamente soleggiata e contornata da panorami grandiosi. Il modesto dislivello la rende ottima per i principianti sia dello stile classico che dello skating.

Fiemme inv 0055

Per migliorare la tecnica e l’equilibrio, c’è poi lo Skicrosspark, 500 metri di divertimento puro, con curve paraboliche, discese a dossi e continui cambi di pendenza.

Ampio anche il ventaglio dei servizi: parcheggio auto gratuito, spogliatoi con armadietti e docce, noleggio sci con sciolinatura e improntatura solette, Scuola di Sci di Fondo, ristoranti e bar.

Fiemme inv 0165

E poi, chi ha detto che al Passo Lavazè si debba per forza praticare il fondo? Alternative piacevolissime sono lo snow-walking, le passeggiate con bastoncini e scarponcini o con le ciaspole, come facevano, un tempo, i valligiani in caso di neve abbondante. Grazie a una maggiore superficie rispetto a uno scarpone normale, le ciaspole consentono di sprofondare molto meno nella neve, risparmiando energie e consentendo di coprire distanze maggiori, circondati dalla tranquillità di boschi e radure, a contatto con abeti maestosi, scoprendo le tracce degli animali selvatici e assaporando il profilo più slow e vintage della montagna.

Fiemme inv 0312

Perché non provare? Si può scegliere di muoversi autonomamente su 8 percorsi tracciati e ben segnalati oppure scegliere escursioni organizzate. Al Passo, l’attrezzatura utile è tranquillamente noleggiabile e la Scuola di Sci di Fondo offre anche il servizio di accompagnamento per singoli e gruppi.

Pit Stop nelle Malghe gourmet

Fiemme inv 0163

Lungo piste e percorsi ci pensano poi malghe e rifugi a offrire il meritato ristoro, come Malga Varena, lungo la pista Malga Ora, dove la cucina spazia dai classici piatti di montagna (canederli allo speck, gulash con crauti, formaggi con latte di pascolo, strudel con panna) a quelli per vegetariani e le famiglie con bambini si divertono sulla pista per gommoni, slittini, bob e bicisci, biciclette davvero singolari, con gli sci al posto delle ruote.

Alle pendici del Latemar, Patrimonio Unesco dell’Umanità, c’è invece Malga Daiano, dove imperano ricotta affumicata, affettati con polenta alla piastra, zuppe, spezzatino e dolci caserecci accompagnati dalla simpatia di Nello, il gestore.

Strauben (sweet), Ora hut, Aldino, Trentino Alto Adige, Italy, Europe

Rinomata per i piatti di selvaggina e gli strauben (frittellone a chiocciola guarnite con marmellata ai mirtilli rossi o crema di nocciole), Malga Ora si trova in posizione panoramica tra l’Altopiano di Lavazè e il Passo Oclini ed è la sosta ideale non solo per gli sciatori ma anche per gli escursionisti; la si può raggiungere anche in auto o in pullman. E infine Malga Costa, circondata da un paesaggio fatto di dune di neve con vista mozzafiato su Latemar, Sciliar, Catinaccio, Corno Bianco e Corno Nero, e comodamente raggiungibile a piedi o con le ciaspole.

Fiemme inv 0304

Ma quello dell’Altopiano di Lavazè non è l’unico centro fondistico in Val di Fiemme, c’è anche quello di Lago di Teserodotato di uno dei più potenti impianti di innevamento programmato, che assicurano la possibilità di sciare da dicembre a metà marzo, nonostante i soli 850 metri di altitudine.

Stadio del Fondo di Lago di Tesero MARCIALONGA

Lo stadio, sede dei Campionati del Mondo di Sci Nordico 1991, 2003 e 2013, offre una grande varietà di tracciati divisi in settori. I percorsi possono subire variazioni, ma sono tutti piuttosto impegnativi e molto tecnici. Il collegamento con la pista della Marcialonga garantisce comunque la possibilità di avere più di 8 Km di un tracciato quasi pianeggiante, sia in direzione Predazzo che in quella opposta, verso Molina di Fiemme. Un efficiente impianto di illuminazione consente infine di sciare anche la sera. Il centro dispone inoltre di una pista da ghiaccio, servizio noleggio, docce e spogliatoi, scuola di sci, sale sciolinatura e un rinomato bar ristorante.

37 Val di Fassa 253CR A la Marcialonga a Fontanazzo

Non dimenticate, infine che la Pista Marcialongala più famosa granfondo d’Italia, in programma quest’anno il 27 gennaio, è disponibile e battuta già dal periodo natalizio e offre la possibilità di sciare su un tracciato con poco dislivello, che può essere diviso in 4 differenti settori, partendo dal punto più basso, a 800 metri sul livello del mare di Molina di Fiemme fino ai 1200 metri di Moena, in Val di Fassa.

Info:   www.visitfiemme.it

Fiemme inv 2742

Crediti fotografici:  Alberto Campanile;   Visitfiemme.it 

Post correlati:  Ziano di Fiemme/Scivolando nella Marcialonga

Fiemme-Obereggen, tutti in pista!   Latemar (Dolomiti), nella Foresta dei Draghi 

Cavalese (Tn)/Desmontegada de le caore       Formaggi di capra, che bontà !

Val di Fiemme, presi per il maso!

 

 

 

POST SUCCESSIVO Radicchio di Treviso, quando il piacere è rosso
POST PRECEDENTE Bressanone (Bz), Aspettando Natale