Slovenia, la Nostra Top Ten !

Scritto da Maurizia Ghisoni | luglio 15, 2017 0

orsobruno-copia

E’ uno dei paesi più piccoli d’Europa, ma anche uno di quelli con la maggiore biodiversità. Dalle terme ai castelli, dalle grotte carsiche all ’orso bruno, la Slovenia regala sorprese a non finire, che vi invitiamo a scoprire con noi. Ecco le cose da vedere e soprattutto da vivere !

  1 – Anima eco-sostenibile

Con quasi il 60% di territorio coperto da foreste incontaminate, la Slovenia è uno dei Paesi più ricchi di biodiversità nel mondo: può vantare oltre 24.000 specie di animali, tra cui circa 600 esemplari di orso bruno, una delle popolazioni più folte in Europa. La capitale, Lubiana, è stata insignita del titolo di Capitale Verde Europea 2016 e l’intero Paese ha vinto recentemente il premio prestigioso che il National Geographic  assegna alle destinazioni che incoraggiano il turismo eco-sostenibile.

2 – Lubiana e l’architettura

LUBEST 037

Jože Plečnik (1872-1957), il più grande architetto sloveno, è considerato uno dei pionieri dell’architettura moderna. Il suo genio creativo ha segnato profondamente tre meravigliose città dell’Europa centrale: Vienna, Praga e soprattutto la nativa Lubiana, che gli dedica questo 2017 a suon di eventi celebrativi. L’impronta dell’architetto è così profonda che la Lubiana di Plečnik è considerata tra le opere d’arte più originali e complete del XX secolo. E se amate il design, il Vander Hotel vi lascerà senza parole!

 3 – Bled e la campana dei desideri

Slovenia Bled 66 isola di Otok e chiesa Assunzione di Maria 0000

In cima ai 99 gradini,  che si innalzano dalla riva del lago di Bled, sull’ unica isola slovena,  c’è la romantica chiesetta della campana dei desideri. Secondo la leggenda, una vedova inconsolabile fece fondere tutti i suoi preziosi, per realizzare una campana in memoria del marito ucciso ma, a causa di una tempesta, la campana non arrivò mai a destinazione, affondando nelle acque del lago. La donna si ritirò in convento, ma il papa fece allora fondere una nuova campana, che venne collocata nel campaniletto sul tetto della piccola chiesa. Ancora oggi, i viaggiatori che lo desiderano, possono formulare un desiderio alla signora del lago, accompagnandolo con tre ritocchi.

4 – Acque benefiche

La Slovenia è uno dei paesi più ricchi d’acqua in Europa. Oltre ai fiumi di superficie, come l’Isonzo e alle abbondanti acque sotterranee, alcune addirittura navigabili attraverso le grotte carsiche, il Paese vanta molte sorgenti termali e minerali. Le stazioni termali sono più di 20, 14 delle quali appartengono all’ Associazione dei Centri Termali e di Cura Naturale Sloveni. Ognuna di queste offre un tipo diverso di soggiorno, spaziando dai tradizionali trattamenti curativi ai percorsi più all’ avanguardia di wellness e remise en forme.

Black pool, Terme 3000, Moravske Toplice, Pomurje, Slovenia, Europe

5 – La prima fontana della birra

A Zalec, a nord-est di Lubiana, nella valle della Bassa Savinja, conosciuta come la valle dell’oro verde per via delle piantagioni di luppolo, è stata inaugurata la Pivska Fontana, la prima fontana di birra pubblica in Europa, dotata di 5 rubinetti. Per attivarla, occorre un boccale dotato di microchip, acquistabile in loco al prezzo di 6 euro.

 6 – La cucina stellata è donna 

dsc_7716-1

E’ slovena la World Best Female Chef 2017, è Ana Roš,  di cui abbiamo parlato in un post precedente, premiata quale migliore cuoca al mondo da 50 Best Restaurants di Londra, il magazine che ogni anno stila la classifica dei migliori 50 ristoranti del mondo. Curiosi di provare i suoi capolavori? Ana vi aspetta al ristorante Hiša Franko di Kobarid, Caporetto, ai confini con l’Italia.

7 – La vite più antica del mondo

Ormoz Wine cellar, Ormoz, Pomurje, Slovenia, Europe

La tradizione vinicola del nord-est della Slovenia porta in tavola vini bianchi di fama mondiale. Nel centro di Maribor, seconda città slovena, cresce la vite più longeva del mondo, con più di 400 anni, unica pianta a cui sono dedicati un museo specifico, la Casa della Vecchia Vite e diverse manifestazioni. Tutta la regione è un piccolo eldorado per il turismo del vino, con cantine, locande, agriturismi e tradizioni tanto antiche quanto affascinanti.

 8 – Il Drago del Carso

Nelle cavità carsiche slovene vivono oltre 150 specie animali, tra cui il Proteo, simile a un piccolo drago, unico vertebrato europeo a vivere solo nel mondo sotterraneo. Le Grotte di Postumia, le più visitate in Europa, ospitano un vivaio dove poter ammirare questa creatura rara, misteriosa e longeva, che può arrivare anche fino a 100 anni. Per la prima volta, nel 2016, alcune uova di Proteo si sono schiuse proprio qui e un piccolo di drago ha visto il buio del mondo carsico.

SI GRT 001

 9 – Le grotte di San Canziano, primo sito Unesco

Le Grotte di San Canziano si distinguono fra le oltre settemila della Slovenia per la grandezza degli ambienti e della gola sotterranea. Si articolano in modo eccezionale: 11 stanze collegate le une alle altre, con doline, ponti naturali e inghiottitoi. All’interno, si ammirano stalattiti e stalagmiti dalle forme fantasmagoriche e i colori meravigliosi. E a rendere il tutto ancor più fiabesco, è la presenza del fiume Reka, che ha un percorso sotterraneo, con tanto di cascate e rapide. Queste grotte meravigliose sono state il primo sito sloveno incluso nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO!

 10 – I cavalli bianchi dell’imperatore

Horse racing, Lipizza, Kras, Primorska, Slovenia

Lipica, sul Carso sloveno, a due passi da Trieste, è il regno del cavallo lipizzano, una delle razze equine più eleganti e pregiate al mondo. La scuderia è la più antica d’ Europa, con una storia di oltre 400 anni legata alla corte asburgica. Il fondatore fu, nel 1580, il figlio dell’imperatore Ferdinando I d’Austria, che per primo notò la bellezza di questi esemplari, incarnazione perfetta del cavallo nobile. Docile, mansueto, predisposto all’ apprendimento, il lipizzano è protagonista indiscusso di parate, numeri di dressage e spettacoli a ritmo di musica.

Link utile : Ufficio del Turismo Sloveno    www.slovenia.info

Post correlati : Lubiana (Slovenia) / Ritorno al Futuro

Lipica, tra i cavalli dell’ Imperatore     Bled,  Magia sul Lago      Slovenia / Il Carnevale di Ptuj

Pirano (Slovenia) / Alla festa del Sale    Pirano (Slovenia) / A casa del branzino

Portorose (Slovenia) / Il Gioco è fatto !      Ana Roz, la donna chef più brava del mondo

POST SUCCESSIVO Mauritius, le 10 spiagge più belle
POST PRECEDENTE Sarentino (Bz), la Valle del Pino Mugo