Shopping a Lisbona tra mercati e botteghe storiche

Scritto da Maurizia Ghisoni | aprile 3, 2017 0

1_458

Quando ci si trova in un paese straniero, si vogliono conoscere a fondo cultura e tradizioni locali. Un modo divertente per farlo è anche quello di visitare mercatini e negozi che hanno contribuito a scriverne la storia.

A Lisbona, capitale del Portogallo, è facile e divertente trovare un momento della giornata per setacciare i mercati e i negozi tradizionali, trovare un souvenir o un oggetto curioso da regalare o conservare a ricordo del viaggio. Eccovi allora qualche dritta con le tappe da non mancare.

Chi ama il vintage o l’arte del riciclo non perda Feira da ladra, classico mercatino delle pulci, nato nel 1272, dove si scova sempre qualcosa di originale, di kitsch o di superlativamente vintage. E’ quello che i portoghesi  definiscono  il più eclettico dei mercati cittadini.

Il popolare cantautore Sergio Godinho lo cita anche in una delle sue canzoni: “É terça-feira e a feira da ladra abre hoje às cinco de madrugada”. Il mercato infatti apre il martedì e il sabato a Campo de Santa Clara e se volete accaparrarvi i pezzi migliori, è bene siate sul posto già dall’ alba.

ladronalisbo

Altra tappa imperdibile è Feira na avenida, nella strada più cool e raffinata di Lisbona, Avenida da Liberdade,  in cui si possono trovare prodotti alternativi di ogni genere: manufatti artigianali, piccolo antiquariato, libri, oggetti di design …

Se la pioggia guasta i programmi, conviene fare una capatina al meno turistico e anche meno centrale Mercado de Campo de Ourique, tradizionale e profumato mercato alimentare al coperto, dove a farla da padrone sono le bancarelle di frutta e verdura fresca, coloratissime e irresistibili, sulle quali si servono anche i cuochi di street food .

3_335

Chi ama i capi d’abbigliamento artigianali confezionati ad personam, non perda Sapataria do Carmo, il tempio delle scarpe fatte a mano su misura; è uno dei negozi più antichi di Lisbona, attivo dal 1904, icona di stile e di eleganza. Per chi invece ama l’artigianato artistico, c’è A vida portuguesa , con ceramiche, piatti, bicchieri, capi tessili, saponi artistici, complementi d’arredo e molto altro rigorosamente made in Portugal .

Tra una puntata di shopping e l’altra, serve davvero una pausa ristoratrice. Il posto giusto, perfetto anzi per una bica (il classico espresso), è il Café Martinho da Arcada, ritrovo di artisti e intellettuali dal 1782, nonché luogo tra i più amati dal famoso poeta Fernando Pessoa.

avidabiancagatto

Crediti fotografici: Turismo de Lisboa

Link utile: Turismo de Lisboa   www.visitlisboa.com

Post correlati : Lisbona, dieci buoni motivi per visitarla !

 

POST SUCCESSIVO Isola di Pasqua (Cile), ai confini del Pianeta
POST PRECEDENTE Scopri l'Italia a primavera