Pioggia di Stelle Michelin in Scandinavia

Scritto da Maurizia Ghisoni | marzo 11, 2015 0

Falsled_Kro

Ancora una pioggia di Stelle Michelin su cuochi e ristoranti della Scandinavia, che si conferma leader, in Europa, in fatto di cucina al top.

La nuova Michelin Nordic Cities Guide assegna infatti qualcosa come 45 stelle tra Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia. Un risultato più che lusinghiero, che porta inevitabilmente a chiedersi: cos’è che rende stellati così tanti chef nel Grande Nord?

Forse la grande attenzione e perizia con cui scelgono le materie prime dei loro piatti? Forse, la  non comune capacità di osservare i cicli della natura e i suoi prodotti, unita a una grande conoscenza del territorio? O forse, quell’energia, quell’entusiasmo inesauribili nel voler sperimentare ingredienti sempre nuovi, inventare abbinamenti inediti, provare tecniche di cottura e allestimenti del piatto, che tradiscono una creatività vulcanica?

Listener[2]

Probabilmente, un po’ tutte queste cose messe insieme. Fatto sta, che la Svezia conta, per esempio, 7 Stelle Michelin totalmente nuove e tra le debuttanti, c’è anche Malmo, terza città del Paese.

Stoccolma rafforza la sua posizione di capitale culinaria con 12 Stelle. A soli due anni dall’apertura, il ristorante Oaxen Krog ha ottenuto la seconda Stella, affiancandosi ai colleghi Frantzén e Matsalen di Mathias Dahlgren.

Listener[1]

Anche a Goteborg sono state assegnate due nuove Stelle, con i ristoranti Koka e Sk Mat&Manniskar, grandi interpreti della cucina di mare, grazie a una costa meravigliosa, nota in tutto il mondo per  l’eccezionalità dei frutti di mare e dei prodotti ittici in genere.

Malmo, capoluogo della Scania, la regione più a sud, considerata la dispensa della Svezia per il suolo fertile e il clima meno rigido, porta infine alla ribalta tre nuovi ristoranti: Ambiance à Vindakra; Bloom in the Park e Vollmerswww.michelin.com/eng    www.visitsweden.com .

Listener[1] (2)

Ottime performance anche in Danimarca, patria rodatissima di cucine stellate, con la capitale Copenaghen, che totalizza 18 Stelle, ponendosi in una posizione di vertice.

Il ristorante AOC guadagna quest’anno una nuova Stella, diventando così il terzo ristorante due Stelle in città, insieme a Noma e Geranium. Davvero un’ottima performance.

Gastronomi_i_Aalborg

Ma la sorpresa maggiore viene forse da Aarhus, nello Jutland, seconda città danese, che ha piazzato nella Guida Michelin ben tre ristoranti con una Stella: Frederikshoj, Gastromé e Substans, spostando l’attenzione di Michelin anche sulle città più piccole, con meno di 500mila abitanti, ma dall’eccellente tradizione e cultura gastronomica.

Aarhus, che si sta preparando al 2017, quando sarà Capitale della Cultura Europea, entra così a pieno titolo nell’élite gastronomica internazionale. www.michelin.com/eng   www.visitdenmark.com

Altri post sulla Scandinavia:  Stoccolma (Svezia), aspettando Natale !

Creative Commons License
Pioggia di Stelle Michelin in Scandinavia by Maurizia Ghisoni is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 4.0 International

POST SUCCESSIVO Bergamo, la Buona Val Seriana
POST PRECEDENTE Montréal, il domani è già qui !